Rossana Sanfilippo, nata a Catania.

Laureata in Scienze Geologiche.

Docente di Paleontologia e Paleofitoecologia Marina nei corsi di laurea del Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali dell’Università di Catania.

Componente del Collegio docenti del Dottorato in Scienze Ambientali: Ambiente Marino e Risorse, Università di Messina, sedi consorziate Catania, Napoli “Federico II”, Napoli “Parthenope” (2011-2013).

Componente Consiglio Scientifico del Centro Universitario per la Tutela e la Gestione degli Ambienti Naturali e degli Agro ecosistemi (CUTGANA).

Proponente e Componente Consiglio Scientifico del centro di ricerca “L’ora del Mare” dell’Università di Catania.

Componente CoNISMa (Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Scienze del Mare).

Responsabile Scientifico del Laboratorio di Paleoecologia del Dipartimento di appartenenza Membro delle associazioni: Società Paleontologica Italiana; Gruppo Polichetologico Italiano; Società Italiana di Biologia Marina; Società Siciliana di Scienze Naturali; Società Italiana di Ecologia.

Membro comitato organizzatore dei convegni: Tethys to Mediterranean: a journey of geological discovery. 2008 Catania; Giornate di Paleontologia, Società Paleontologica Italiana, 2012 Catania; International Bryozoology Association – IBA Conference 2013 (inlcuso field trip guide ed escursioni); International Congress SGI-SIMP, 12-14 settembre 2018, Catania; 8th International Brachiopod Congress, 15-18 settembre 2018 (inlcuso field-trip guide ed escursioni).

ATTIVITA’ SCIENTIFICA

Si occupa di problematiche (paleo)ecologiche relative ad associazioni bentoniche attuali e fossili. Le aree di ricerca sono il Mediterraneo, l’Atlantico nord-orientale e il Mar dei Caraibi, oltre che le regioni antartiche e subantartiche ed il SE asiatico (Thailandia). E’ specialista del gruppo dei Policheti Serpuloidei, e si occupa della loro sistematica, ecologia e paleoecologia. Si è dedicata, inoltre, allo studio di comunità e paleoecomunità a molluschi in settori costieri del Golfo di Thailandia e del Mare delle Andamane.

Ha maturato una notevole esperienza nello studio di alcuni aspetti (sistematica, biodiversità, paleoecologia) delle faune bentoniche dei fondali marini, dalla piattaforma continentale alla scarpata superiore, con particolare riguardo alle biocostruzioni di selezionati habitat come il coralligeno, le grotte oscure sommerse e i mound a coralli bianchi, relativamente agli ambienti attuali e ai paleoambienti prevalentemente pleistocenici.

Partecipazione a progetti di ricerca legati al mare

2017: DE-TAF 7117 – FP7 SYNTHESYS European Project “Biodiversity of deep-water coral habitats from Western Atlantic” con soggiorno di ricerca a maggio 2017 presso il centro Senckenberg am Meer (SaM), Wilhelmshaven, Germania. http://www.synthesys.info/access.html

Progetto FIR 2014. “Biodiversity and spatio-temporal variations of Cystoseira communities of the Biocoenosis of the Infralittoral Algae from the Ciclopi Islands Marine Protected Area, Ionian Sea”.

Progetto Marine Strategy (2010-2020) finalizato alla raccolta di dati e alla formulazione di un parere sul “good environmetal status” di habitat selezionati di alcune aree dei mari italiani.

Progetto RITMARELa Ricerca Italiana per il MARE (2012-2016). Nell’ambito del Sottoprogetto S6-WP2-A1: Le scienze del mare nelle scuole per la divulgazione delle tematiche legate al mare e alla sua biodiversità attuale e fossile; a un progetto FIRB-APLABES sullo studio di associazioni batiali (2005-2008); a studi di fattibilità delle aree marine protette; a progetti di cartografia geologica (2006-2008) e sedimentologico-bionomica (2000-2001);